Burkinabé

a cura di Lucio Merzi
12 ottobre 2018

Burkinabè
Date: 12 ottobre 2018- 4 novembre  2018
Dove: Spazio Contemporanea, Corsetto Sant’Agata 22, Brescia
Autori: Francesco Cocco, Lorenzo Passini, Damiano Rossi
Fotografia di Francesco Cocco

Tre fotografi e la loro visione personale dell’Africa e delle differenze.

Francesco Cocco.
Ha iniziato la sua carriera come fotografo nel 1989, raccontando la marginalità sociale, con particolare attenzione all’universo infantile.
Con l’Osservatorio AiDS/Aidos è stato in Etiopia nel 2016 e in Burkina Faso nel 2017, documentando i progetti della cooperazione internazionale.

Damiano Rossi.
Fotoreporter bresciano, per dieci anni (dal 2007 a fine 2016) ha seguito gli eventi socio/politici di diversi Paesi africani, collaborando con giornali, riviste e organizzazioni internazionali,concentrandosi in particolar modo sul tema dei diritti umani.
Rientrato in Italia continua nella sua personale ricerca centrata sulle categorie più nascoste e vulnerabili della società.

Lorenzo Passini.
Fotografo Bresciano, ha seguito l’associazione NOHA Onlus durante la prima spedizione per rendere funzionale una sala operatoria a Kanel,
Senegal.
Da sempre molto attento al tema dell’uguaglianza in tutte le sue
forme, declina la sua ricerca personale spaziando fra più generi fotografici.

Sangue, Lorenzo Passini
Kanel, Senegal. Ottobre 2017

La sala operatorio è un non-luogo straordinario. Le luci e le voci sono concentrate solo dove serve, sull’unica parte non coperta da un telo verde. Tutto è sospeso e allo stesso tempo frenetico.
Vi si concentrano paure , speranze, dolore, grida, risate, vita e morte. In ogni parte del mondo esse si isolano dallìesterno per diventare uguali. Come il colore del sangue che appare ad ogni taglio della pelle, di qualsiasi colore essa sia.
Lorenzo Passini ha avuto la possibilità di documentare tutto ciò seguendo l’associazione Noha durante la prima missione oeprativa a Kanel, Senegal, una piccola città di pastori al confine con la Mauritania.
Volontari medici e infermieri hanno attrezzato e reso funzionante una sala operativa dell’ospedale che era stata costruita nel 2011 e mai utilizzata. Periodicamente partono altre equipe operatorie per mantenerala in funzione sia autonomamente che in collaborazione con il personale locale. Sono inoltre inziati i lavori per costruire un centro di sostegno e di integrazione per giovani diversamente abili.

Nigeria, Kenya, Namibia, Uganda, Burundi, Brescia di Damiano Rossi

Damiano Rossi ha presentato in spazio contemporanea sei storie differenti: con le sue immagini ci ha mostrato il “bunkering”, ovvero lo spillaggio di greggio da parte di bande di ribelli nigeriani ai danni delle compagnie petrolifere straniere, il suo rudimentale ma efficace processo di raffinazione e la rivendita finale sul mercato nero locale; i suoi ritratti dei Masai in Kenya e del “popolo che mendica” in Namibia dal caratteristico colore rosso della pelle, ottenuto tramite un composto di ocra e burro cosparso in continuazione per detergerla; la via a luci rosse a Kabalagala in Uganda, la vita degli omosessuali sempre in Uganda così come quella degli albini in Burundi.
Damiano indaga infine la relatà bresciana parlandoci dei senza tetto della città e del silenzio delle celle delle monache di clausura dell’Ordine della Visitazione, nel monasteroo sul colle di Costalunga.

 

Fotografia di Francesco Cocco

Fotografia di Lorenzo Passini

Fotografia di Damiano Rossi